Crescere su Instagram: 3 errori da evitare

Crescere su Instagram: 3 errori da evitare

Instagram, negli ultimi tempi, si sta confermando uno dei social più apprezzati dalle persone e, di conseguenza, più utilizzati da imprenditori, aziende ed influencer.

Per puntare al successo, ci sono delle pratiche molto diffuse che aiutano a velocizzare alcune operazioni e crescere su Instagram. Spesso, però, invece di darci una mano a raggiungere il nostro target, queste pratiche ci portano completamente fuori rotta. I numeri parlano in un modo, ma i risultati sono altri.

Vediamo, nel dettaglio, quali sono le operazioni da non fare per evitare spiacevoli inconvenienti.

target-instagram-giste

#1 Usare i bot per crescere su Instagram

bot, in quanto robot, non riconoscono la qualità di follower raggiunti. Vengono programmati per aggiungere like a determinati post o per seguire e smettere di seguire gli utenti. La maggior parte delle volte lo fanno secondo indicazione del proprietario, magari seguendo persone a partire dagli hashtag utilizzati o dai luoghi di riferimento.

Succede quindi che molti degli utenti acquisiti dal bot e dal nostro account risultino completamente fuori target. Quindi, il numero di follower aumenta ma in sostanza le interazioni con i post non crescono di molto. Ecco che il bot in questo caso sbaglia in pieno.

La cosa più corretta da fare, sebbene possa sembrare la più lunga, è quella di pubblicare costantemente contenuti che risolvano e soddisfino le richieste degli attuali follower.

#2 Non scrivere una descrizione sotto la foto

Molte persone hanno l’idea che la caption sotto la foto di Instagram sia inutile. Pubblicano la foto e inseriscono una sfilza di hashtag immensa, evitando appositamente di scrivere qualsiasi cosa. Indovina un po’? È assolutamente sbagliato.

La conversazione è fondamentale per creare un legame con i propri seguaci. Aggiungere una bella descrizione ci da la possibilità di entrare in empatia con loro, di provocare delle reazioni che li portano a rispondere e ad interagire. Inoltre, una foto senza descrizione non è facilmente comprensibile: aiutiamo i nostri follower con una didascalia incisiva, interessante e di cuore.

#3 Non rispondere a commenti e messaggi

Non c’è nulla di più sbagliato che ignorare il proprio pubblico. Benché molti commenti possano provenire da bot automatici (e lo si può capire facilmente dal tipo di commento), è sempre molto importante interagire con gli utenti.

Se hanno deciso di lasciare un commento o di inviare un messaggio è perché qualcosa è scattato in loro. Il desiderio di far parte di quella realtà, la richiesta di informazioni prima di diventare un cliente. Qualsiasi motivo li abbia spinti a scrivere è importante.

Di conseguenza, risulta altrettanto importante prendersi cura del proprio pubblico e rispondere. Anche se alcuni si riducono a “complimenti, è una foto bellissima” è fondamentale ringraziare e far capire che dietro ad un account c’è una persona.

Pronto per crescere su Instagram? Assicurati di non commettere questi 3 errori e comincia a dialogare con i tuoi follower!

Vuoi un analisi della tua comunicazione aziendale?